• Il più bel regalo che puoi fare agli altri
    è quello di essere felice e speranzoso,
    in questo modo li fai uscire dal loro sconforto.
    Edward Bach

Il Dr. Edward Bach nasce nel 1886 a Birmingham (UK), amante della natura Edward Bach lascia il lavoro presso la fonderia di ottone del padre per dedicarsi agli studi di medicina, si laurea nel 1912 a Londra, diventando un brillante professionista, ma manifestando una insoddisfazione per le metodiche di cura dell’epoca troppo basate sulla visione fisica e meccanica del corpo e poco attente all’aspetto comportamentale, caratteriale e psico emotivo dell’essere umano.


Edward Bach capisce che le persone con lo stesso carattere e personalità tendono a reagire allo stesso modo in condizioni di stress.
Secondo Bach La disarmonia chiamata “malattia” nasce dal rapporto conflittuale tra l’Anima e la Personalità. Per restare sani dobbiamo allora cercare di mantenere l’armonia sui 4 livelli, fisico, emozionale, mentale, e spirituale.
Per il Dr. Bach due individui sottoposti ad un simile trauma, presenteranno degli effetti diversi. Quindi la cura efficace non si dovrà basare solo sui sintomi della malattia ma dovrà tener conto del carattere del malato, poiché reagendo in un certo modo, modificherà il percorso di guarigione
L’Anima è la parte divina dell’uomo che indica la strada dell’amore mentre la Personalità rappresenta la maschera dell’uomo che ostacola il suo cammino evolutivo.
Nel 1930 osservò come le gocce di rugiada presenti sui fiori selvatici delle campagne Gallesi, colpite dal sole si impregnavano dell’essenza della pianta su cui giacevano, e fù da questa intuizione che sviluppò il Metodo del Sole per la preparazione delle Essenze Madri.
In tali fiori si riuscì a dimostrare la presenza in natura di principi vitali ed innocui, in grado di entrare in risonanza con l’uomo e portarne del benessere.
I primi fiori studiati furono Impatiens Mimulus Clematis Successivamente scoprì altri fiori e nel 1932 completa la serie dei primi 12 che si chiama “Guaritori” poi identificò altri 7 fiori tra il 1933 e il 1934 definendoli “Aiutanti”.
Infine trovò gli ultimi 19 fiori definiti “Spirituali”.

12 Guaritori 7 Aiutanti 19 Spirituali
Mimulus Olive Honeysuckle
Centaury Gorse Pine
Rock Rose Oak Cherry Plum
Scleranthus Vine White Chestnut
Agrimony Heather Willow
Clematis Rock Water Aspen
Chicory Wild Oat Red Chestnut
Cerato   Chestnut Bud
Gentian   Larch
Vervain   Elm
Impatients   Holly
Water Violet   Crab Apple
    Hornbeam
    Sweet Chestnut
    Wield Rose
    Beech
    Walnut
    Star of Bethlehem
    Mustard

I Fiori di BACH sono 38 e vengono classificati in 7 gruppi definiti dal Dr. Bach in base alle emozioni.
Le emozioni sono:

  • paura, ansia e panico
  • incertezza o insicurezza
  • insufficiente interesse per le circostanze presenti
  • solitudine
  • eccessiva sensibilità alle influenze e idee
  • scoraggiamento e disperazione
  • eccessiva preoccupazione per il benessere altrui

Negli animali si possono utilizzare tutti i 38 fiori di Bach, per avere un maggior risultato si dovrebbe testare il fiore sul proprio animale creando il così detto “buche di fiori “. Considerando che i fiori di Bach corrispondono a degli stati emozionali definiti “qui ed ora” i fiori selezionati dovranno essere assunti per un tempo limitato oltre la quale dovranno essere ritestati. Contrariamente se non creiamo il buche adatto al nostro animale possiamo cercare il fiore più adatto in base al suo stato emozionale presente.

Mimulus: animale timido, silenzioso, spaventato da persone estranee o da rumori molesti
Aspen: fugge improvvisamente senza accadergli nulla di strano
Gorse: Animale debilitato da malattie e sottoposto a delle cure estreme
Chestnut Bud: non riesce ad imparare dai tuoi comandi e insegnamenti
Clematis: presenta la così detta “gravidanza isterica”
Honeysuckle: manifesta tristezza per l’assenza di un membro della famiglia
Olive: stato di esaurimento fisico
Impatients: presenta agitazione con rumorosi versi di richiamo
Heather: chiede sempre la tua attenzione
Walnut: è agitato per cambiamenti, come una gravidanza l’arrivo di un nuovo animale o un trasloco
Holly: presenta aggressività ripetuta nei confronti di una certa persona o di un animale
Vervain: è ipersensibile, facilmente eccitabile e super attivo
Vine: è possessivo verso una persona o verso qualche oggetto
Star Of Bethlehem: animale che ha subito un trauma o uno shock
Larch: insicuro, che evita altri animali o situazioni competitive
Willow: animale pronto al lamento, risponde piangendo a dei rimproveri senza essere toccato
Elm: presenta un improvviso calo di energia o di fiducia in se stesso, non è più in grado di svolgere delle azioni quotidiane come ad esempio salire le scale o riportarti la pallina per giocare
Grab Apple: animale emotivamente depresso e infastidito da parassiti

COME VANNO ASSUNTI I FIORI DI BACH NEGLI ANIMALI ?

I fiori di Bach sono un preparato naturale, possono essere somministrati diluendoli in acqua o mettendo delle gocce direttamente sul corpo, dietro le orecchie, sulle zampe, sulla colonna vertebrale. Nella preparazione personalizzata dei fiori è consigliabile non utilizzare come conservante l’alcool ma dell’aceto di mele. E’ sempre consigliabile, chiedere al veterinario di fiducia poiché l’animale potrebbe essere allergico a qualche principio vegetale o prende delle medicine per cui l’assunzione delle essenze potrebbe avere delle controindicazioni.

RESOURCE REMEDY

Il Resource Remedy è una combinazione studiata dal Dr. Bach di fiori utilizzata nelle situazioni traumatiche, nello stress e nelle emergenze emotive. I 5 fiori che compongono questo rimedio sono:
- Star of Bethlehem senso di impotenza
- Rock Rose terrore panico
- Cherry Plum mancanza di autocontrollo
- Impatient agitazione
- Clematis sensazione di mancamento

Per il nostro animale è molto utilizzato per evitare situazioni in cui l’ansia e lo stress estremi potrebbero causare cambiamenti a livello psicofisico. Può essere utlizzato ad esempio in caso di gravi malattie debilitanti prima o dopo un intervento chirurgico, ma prima di andare dal veterinario e sottoporsi ad esami quali: prelievi del sangue, ecografie, elettrocardiogrammi, cateterismi, biopsie.
“Tra i miei rimedi, troverete quelli che sono più adatti alle condizioni del momento: quelli per chi è afflitto da un’eterna incertezza e non sa mai cosa vuole, quelli per chi soffre di solitudine, quelli per chi è troppo sensibile, quelli per chi è depresso ecc.
E’ senza grandi sforzi che si impara a trovare il rimedio o i rimedi di cui il paziente ha bisogno per guarire. Non occorre alcuna conoscenza scientifica per poter usare i fiori...

Chi voglia ricavare il massimo vantaggio da questo dono di Dio, deve mantenerli nella loro originaria purezza, immuni da ogni teoria e considerazione scientifica, poiché nella natura tutto è semplice.

 


Il più bel regalo che puoi fare agli altri è quello di essere felice e speranzoso, in questo modo li fai uscire dal loro sconforto.”
Edward Bach

“Ogni azione contro noi stessi o contro un altro, colpisce il Tutto e come l’imperfezione di una parte si riflette sull’insieme, così ciascuna delle sue parti deve, in definitiva diventare perfetta. Vediamo così che sono possibili due errori fondamentali: Dissociazione tra la nostra anima e la nostra personalità e il fare un torto agli altri, perché ciò è un peccato contro l’Unità. Ciascuno di essi provoca il conflitto che conduce poi alla malattia”
Edward Bach – Guarire con i Fiori

“La malattia in sé è benefica perché ha lo scopo di ricondurre la personalità alla volontà Divina dell’Anima. Per tanto se noi potessimo prendere coscienza degli errori commessi e correggerli con mezzi psico spirituali, non vi sarebbe più bisogno della severa lezione della sofferenza. La potenza Divina ci da ogni opportunità per cambiare condotta prima che, come ultime risorse, ci siano inflitti dolore e sofferenza
La comprensione e la correzione dei nostri errori abbrevieranno la nostra malattia e ci renderanno la salute”
Edward Bach – Guarire con i Fiori

“La maggior ragione dei fallimenti dell’odierna medicina è dovuta al fatto che essa tratta gli effetti e non le cause che li hanno prodotti. Per molti secoli il materialismo ha mascherato la vera natura delle malattie dando a quest’ultime la possibilità di dilagare al punto in cui, tristemente, siamo arrivati ai nostri giorni.”
Edward Bach – Il segreto della Mata Atlantica

https://www.youtube.com/channel/UC10nYjOKjbY7weW2XSz6qwQ?guided_help_flow=3

Privacy
Accetto
I campi contrassegnati con il simbolo (*) sono necessari per l'invio del messaggio