L ‘osteopatia è nata negli Stati Uniti all’inizio del ‘900 . Il termine deriva dal greco, dove “osteon” corrisponde ad “osso” e “pathos” significa sofferenza.


L’Osteopatia permette di valutare il movimento delle diverse parti del corpo.
Nell’osteopatia l’uomo viene descritto come un'unica unità, dove corpo, mente e spirito sono in reciproca e costanza dipendenza.
L’osteopatia si basa su tre principi:

  • la relazione tra la struttura del corpo e la sua funzione,
  • la visione del corpo come un’unità dinamica
  • la capacità di autoguarigione del corpo, dove il trattamento osteopatico facilita questo processo di autoregolazione.

Nell’osteopatia la malattia viene vista come la conseguenza di modificazioni anatomiche, biochimiche e psicologiche del corpo, che va in contro alla perdita del suo equilibrio e quindi della salute
L’organizzazione mondiale dell’osteopatia definisce questa pratica come un sistema affermato e riconosciuto dalla sanità che si basa sul contatto manuale per la diagnosi e per il trattamento.
Il trattamento osteopatico genera uno stimolo meccanico, che porta a delle modificazione nella circolazione e a delle reazioni biochimiche, che permettono di stimolare le capacità reattive del corpo.
Quindi attraverso questa pratica si va ad riequilibrare la funzione e la struttura del corpo, risolvendo la riduzione della mobilità di una articolazione conseguenti ad un trauma clinico meccanico o per un errato atteggiamento posturale.
Il recupero della mobilità di una articolazione permette così di trarne maggior benessere per i tessuti corporei, ma soprattutto di ridurre la disabilità residua e l’utilizzo dei trattamenti farmacologici.


https://www.youtube.com/channel/UC10nYjOKjbY7weW2XSz6qwQ?guided_help_flow=3

Privacy
Accetto
I campi contrassegnati con il simbolo (*) sono necessari per l'invio del messaggio